Organizzazione e spiritualità

Chiarezza e obiettivi

Clear purpose and good boundaries are essential for getting down what you want to accomplish.

Per il raggiungimento di qualsiasi obiettivo è necessario innanzitutto stabilire dei buoni confini entro cui muoversi. Individuare e stabilire quali sono quelle attività specifiche che ci consentono di andare avanti nella direzione che ci siamo prefissati. Se la motivazione è scarsa, è difficile essere costanti sul percorso scelto. Basta un piccolo intoppo od ostacolo per far crollare il più dettagliato dei percorsi.

Per capire se la strada scelta è quella giusta dobbiamo ascoltarci, capire se quello che stiamo facendo è davvero qualcosa che ci piace e che ci soddisfa. Sembrano banalità, ma è necessario fare chiarezza dentro se stessi e successivamente pensare a un piano d’azione.

  1. Individuare le proprie potenzialità e competenze

Nel momento in cui ci accingiamo a intraprendere un’attività lavorativa (soprattutto se di tipo creativo), la cosa più importante è fare il punto della situazione. Individuare quali sono le proprie competenze e le passioni consente di capire in quali canali investire e approfondire l’ulteriore formazione.

2. Individuare il percorso di formazione adatto a raggiungere gli obiettivi

Una volta individuate le competenze di base è utile capire quale sia la strada che intendiamo percorrere. Capire quali siano i vuoti da colmare nella formazione e integrarli. È fondamentale questo passaggio per non trovarsi in futuro con delle lacune ormai incolmabili.

Questa strategia è applicabile anche nel settore della traduzione. Se avete deciso di diventare traduttori e siete alle prime armi è importante avere chiari questi punti. Non basta essere bilingue, né aver fatto un percorso da linguista. Ci sono competenze che vanno integrate e affinate con l’esperienza, come nel caso del marketing e di tutto ciò che concerne l’attività imprenditoriale. Il traduttore professionista che lavora da freelance è un vero e proprio imprenditore e, per essere sempre al passo con i tempi e le tendenze del settore, deve dimostrare tutta la sua resilienza adattandosi al mercato e integrando sempre nuove conoscenze. Nel momento in cui ciò non si fa più si rischia di essere irrimediabilmente tagliati fuori.